utenti che fanno la fila per iscriversi alla tua piattaforma
Fondamentali

Il metodo per moltiplicare x 10 gli utenti del tuo servizio fintech, in meno di sei mesi

Neofita

Esperto

Tempo di lettura:

5 minuti

Il mio Nuovo libro!

Il manuale sui sistemi di pagamento mobili, che ho scritto a 4 mani con il responsabile dei digital payments di FCA Bank. Clicca qui e acquistalo con uno SCONTO ESCLUSIVO DEL 20%

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp

Hai presente il film “Il nemico alle porte” in cui il protagonista (Jude Law) è un cecchino dell’Armata rossa che bersaglia senza pietà i soldati tedeschi che assediano Stalingrado? 

Ecco, se ti occupi di Fintech, tu sei messo ben peggio dei tedeschi del film. 

Quando con le tue strategie di marketing cerchi di conquistare i potenziali clienti, devi vedertela NON con uno, ma ben con DUE cecchini micidiali che fanno di tutto per impedirti di avere successo

PinClipart.com_target-clip-art-free_2037990

In questo articolo non solo ti rivelerò l’identità di questi maledetti “tiratori scelti”, e ti indicherò dove sono nascosti, ma ti svelerò anche il metodo migliore per neutralizzarli con precisione scientifica.  

Fuor di metafora, leggendo questo post scoprirai

Quali sono i due principali ostacoli che ancorano a terra il tuo business fintech, impedendogli di decollare come meriterebbe 

Non solo, ma scoprirai come aggirarli in poco tempo (i primi risultati li vedrai in un mesetto scarso) e come moltiplicare  il numero degli utenti della tua piattaforma fintech, senza spendere un centesimo in pubblicità o perdere tempo sui social. 

Magia esoterica? Truffa stile Wanna Marchi? Niente di tutto questo.

Pura Scienza della comunicazione applicata.
Il “cuore pulsante” del mio esclusivo Sistema #FaiParlarediTE® l’unico metodo scientifico di comunicazione sviluppato al solo scopo di rendere FAMOSI proprio gli imprenditori del fintech, come te. 

Se anche tu vuoi aumentare gli utenti del tuo servizio (e far straripare il tuo conto in banca), come hanno fatto finora molti miei clienti, grazie al mio Sistema, non devi far altro che continuare a leggere questo post. 

Ti garantisco che se lo farai, in poco tempo potrai finalmente ottenere davvero i risultati e la soddisfazione che ti meriti e vedrai crescere la tua azienda con tassi a tre cifre. 

Che ne dici?  COMINCIAMO? Okay, si parte!   

Iniziamo stanando i due cecchini.

Cecchino #1: L'abitudine

Il cecchino che uccide la crescita dei tuoi utenti fintech: l'abitudine
©Specna Arms/Unsplash

Secondo gli archeologi, le prime forme di pagamento sono state introdotte dai Lidi, una popolazione dell’Asia minore  a cui si deve l’invenzione, nel VI sec. a.C., della moneta come unità di conto

Il che vuol dire che l’uso del denaro contante per acquistare beni e servizi risale ad almeno 2.600 anni fa. 

 

In questi 26 secoli l’abitudine di usare le monete (e più tardi le banconote, introdotte dai cinesi nel IX sec. d.C.) nelle transazioni commerciali si è SEDIMENTATA nella nostra testa ed è molto difficile da scalzare. 

Va da sè quindi che la “comodità” e la semplicità del denaro contante sono i principali concorrenti indiretti con cui QUALSIASI soluzione Fintech deve confrontarsi. Anche la tua. 

Cecchino #2: La diffidenza

Il secondo cecchino che uccide l'aumento del numero dei tuoi utenti è la diffidenza
© Specna Arms/Unsplash

Diciamoci la verità. I servizi fintech sono complessi. (Si, anche il tuo!) 

Mi spiego: A te e a me può sembrare semplice e “intuitivo” utilizzare un’app per scambiare denaro, o navigare su un sito per chiedere l’anticipo di una fattura o un prestito, ma noi (tu più di me, ovviamente) rientriamo nella categoria degli “addetti ai lavori“. 

Ai “comuni mortali” invece persino concetti come borsellino digitale, peer to peer lendingcashback, suonano spesso “esotici”.  

Ma non è soltanto questione di digital divide o di scarso interesse per le novità (vedi il cecchino #1…). 

A volte è proprio il fintech il problema. 

È un settore che unisce la “complessità” della tecnologia alla complessità della FinanzaDue aree caratterizzate da

  • Linguaggi specialistici e "gergali".
  • Evoluzione costante e velocissima.
  • Quadri normativi inadeguati.
  • Una forte presenza di startup e microimprese dai bilanci incerti (e spesso non accessibili).
  • "Mitologia" sfavorevole (le cronache riportano crack finanziari, fallimenti "eroici", ecc.)

Tutti questi elementi disorientano i “non addetti ai lavori” e creano diffidenza.

E quando si parla di soldi, la diffidenza è un ostacolo formidabile.  

«Okay, ho capito, ma io cosa ci posso fare? Mica posso competere con concetti “astratti” come “l’abitudine”, o “la diffidenza”!»

A TE CHE LEGGI: Ciao e prima di tutto complimenti per aver letto questo articolo. Spero ti sia piaciuto. 

Sai…io ci metto sempre la massima cura per creare ogni contenuto che pubblico in questo sito. Spesso impiego dei giorni interi per scrivere un singolo post. Sono un po’ maniaco, temo, e quindi verifico ogni informazione, cerco con cura le immagini, controllo i dati e mi accerto che ogni cosa che dico sia utile, interessante e aggiornata.  Se hai letto questo articolo e pensi che stia facendo un buon lavoro, ti andrebbe di farmelo sapere?  Puoi lasciare un commento, oppure condividere questo contenuto sui tuoi social (pulsanti qui sotto), oppure ancora, mettere un like alla mia pagina Facebook. Magari può sembrarti un piccolo gesto, ma per me invece sarà molto importante. Grazie in anticipo! Marco.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questi li hai letti?

Non perderti gli altri segreti.

Iscriviti a 7 Minuti di Notorietà la newsletter mensile con i metodi avanzati per diventare famoso e
ti invierò in anteprima, anche gli articoli del blog, prima di pubblicarli sul sito.

Preoccupato per lo spam? Non temere, ti invierò solo email utili e potrai sempre disiscriverti con un click. 

Chiudi il menu